Patmos Grecia

Patmos è una delle piccole isole del Dodecaneso del nord vicino a Leros Lipsi Ikaria e Samos. Patmos ha belle spiagge ed è collegata con Atene e l'altra isola Dodecaneso con traghetti e aliscafi.

Patmos fu abitata dalla preistoria. I primi coloni da segnalare sono i Cari e poi i Dori e Ioni. Nel corso degli anni romani, Patmos era un'isola esilio e fu qui che John è venuto nel 95 dC come un esilio e dove scrisse l'Apocalisse. Nel corso della storia, Patmos era un bersaglio per i pirati, dove hanno saccheggiato l'isola molte volte. Nel corso del 11 ° secolo, il monaco Christodoulos ha ricevuto l'ordine da parte dell'imperatore bizantino, Alessio, per costruire il monastero. Questa struttura fortificata Patmos ha permesso di mantenere gli invasori a distanza. Era Christodoulos che ha anche costruito la fortezza nella vicina isola di Leros, saperne di più sulla storia di Patmos.

luoghi da visitare in Patmos. La Cappella di San Giovanni il Divino, costruito su parti di bagni pubblici romani in Greikos. E 'più vecchio del monastero.

La Cappella della Madonna di Geranos, ad est, sulla collina di Geranos 40 minuti a piedi dalla Vaya.
Ci sono anche antiche tombe nelle vicinanze.

San Nicolas Ebdilos o Abdilos, a 3 km a nord-ovest, è una delle chiese più antiche dell'isola, risalente al tardo 11, all'inizio del 12 ° secolo. E 'stato in questa posizione che gli artigiani e artigiani si stabilirono con le loro famiglie quando santo Christodoulos li ha portati sull'isola per costruire un monastero. Santa Christodoulos ha ritenuto che questa terra sarebbe distinto per i secolari (ebdilos in purista greco). L'icona di San Nicola è considerato miracoloso e di essere stato protegge le barche li portano a lee. Si dice che quando in pericolo c'è un luminoso luci guida le barche al porto visto solo dal mare. L'icona è stata portata sull'isola da artigiani di Trebisonda. Ci sono anche alcune case nella zona.
Il monastero della Vergine Maria in Livadi, nella prateria di Kalogiri, a 4 chilometri a nord si trova in uno splendido paesaggio. In passato era un posto asceta istituita dai monaci del Monte Athos appartenenti al movimento di Kolybades e ha caratteristiche simili a eremi del monte Athos. La cappella principale del monastero è dedicata all'Assunzione della Vergine Maria.

Vale la pena di visitare le chiese di San Fokas e Santa Caterina a Skala vicino al Patmian Home.
La Vergine Maria di Koumana, situato in collina omonima, esibendo una croce luminosa (1780). La chiesa è dedicata a Tutti i Santi e fu fondata da San Notaras Corinto che era stato accusato dai turchi come l'istigatore dell'insurrezione in Orlofika (1769-1770) ed era stato consacrato da un sacerdote di Corinto.
La chiesa di San Paraskevi è un edificio del 17 ° secolo, sulla strada per Grikos, con vista Scala e le colline alle spalle. La chiesa è stata costruita sulle fondamenta di un antico tempio e molti frammenti di vasi sono stati trovati lì. L'icona ospita è in uno stile cretese e risale al 16 ° secolo.