Paros Grecia

Paros è una delle isole più turistiche delle Cicladi con una buona infrastruttura turistica numerose strutture per diverse attività e un clima meraviglioso. Situato a sud di Mykonos e accanto a Naxos. La città principale e il porto è Parikia sul lato ovest dell'isola la seconda più grande città è Naousa nella parte orientale. Vicino a Naousa è la splendida spiaggia di Kolympithres con sabbia dorata. A Parikia è la famosa chiesa bizantina di Ekatontapyliani e le rovine di un antico fortress.In le piccole strade di Parikia e Naoussa il visitatore troverà ogni tipo di negozi, ristoranti, caffè e negozi di souvenir d'arte greche. I suoi abitanti si concentrano sulla pesca, l'agricoltura e il turismo. I prodotti di Paros è diversa e hanno qualità eccellente. Essa produce grandi quantità di vino ogni anno quindi ha piccole unità industriali di vino e ouzo, così come il cotone, l'olio e fichi, soprattutto per le esigenze dei suoi abitanti. La maggior parte delle aree fertili sono quelle di di Paroikia, e Marpissa. L'isola ha anche preziosi minerali, tra cui il noto marmo pario

La chiesa di Ekatontapyliani in Parikia è una delle chiese più famose delle Cicladi. Il suo nome sarebbe piuttosto "Katapoliani", cioè al di fuori della città, in quanto è stato lungo trova fuori dal villaggio originale intorno al Kastro. In realtà, il nome sarebbe stato corrotto durante l'occupazione ottomana. La leggenda dice che la chiesa avrebbe solo 99 porte e il centesimo appare miracolosamente quando Costantinopoli sarebbe riacquistato. L'isola di Paros è ideale per le immersioni e kiteboardind.
Tra le spiagge più famose Paros è la spiaggia di Kolymbithres vicino Naoussa. Un'altra attrazione dell'isola è la valle delle farfalle, come a Rodi.

Paros è stata abitata già dai tempi preistorici 5.000 fa, mentre durante il 3 millennio presumibilmente fu un importante centro in conformità con i risultati in Parikia, Koukounaries e Kampos. Più tardi i suoi abitanti erano sudditi di re Minosse da cui il nome dell'isola era Minois o Minoa. Più tardi Paros fu occupata dai Arcadi il cui leader era Paros da cui l'isola ha preso il suo nome attuale. I suoi abitanti, tranne Cretesi erano Arcadi pure. Dopo il periodo miceneo tardo il Ioni dove si stabilì e Paros cominciato a crescere in forza con notevole trasporto marittimo attraverso la quale ha stabilito colonie in Thassos, che ha preso le miniere d'oro lì, Propontide e nell'Adriatico in Faro d'Italia. Nel 600 aC L'isola ha tagliato le proprie valute.
Durante le guerre persiane Paros è stata redatta con i persiani, contro la sovranità di Atene e del suo principale concorrente commerciale. Ciò ha portato poi le Miltiadis fare senza successo una spedizione contro l'isola, Temistocle poi conquistata l'isola nel 479 aC e Paros divenne parte del ateniese.
Più tardi Paros fu occupata dai Macedoni e dai Romani. L'impero bizantino ha mantenuto la sua forza sull'isola fino 1207, quando i veneziani fondarono il ducato di Naxos in cui Paros era un argomento. Nel 1537 Paros fu occupata dai Turchi. Dopo la Guerra d'indipendenza greca Paros è stata unificata con la Grecia come il resto delle isole Cicladi.
C'è un aeroporto e l'isola ha quotidianamente molti collegamenti traghetto con Atene e le altre isole dell'Egeo.